PDW Turchia- eTwinning

Dal 21 al 24 Maggio 2014 ho partecipato ad Istanbul al Professional Development Workshop “Integrating Outdoor Activities with eTwinning Projects” di cui è possibile leggere parte del report  redatto di ritorno dall’esperienza direttamente dalla pagine principale di eTwinning (http://etwinning.indire.it/articolo.php?id_cnt=3509).

L’obiettivo del workshop era dunque quello di riflettere sulla possibilità di utilizzare le nuove tecnologie integrandole però con attività didattiche “fuori dall’aula”. L’accoglienza è stata fatta con un bel Ice-breaking, in cui muniti di palloncini, dopo averli scoppiati ciascuno con la propria lettera è andato alla ricerca delle altre lettere in possesso dei colleghi per costruire una parola. Ottima attività per farci sorridere e per rompere il ghiaccio fra circa cento insegnanti provenienti da tutta Europa!

Ice-Breaking   Le conferenze e i workshops si sono sviluppati da una considerazione importante di Claire Morvann CSS “Computers are not everything”. Oggi i ragazzi usano con naturalezza e immediatezza i mezzi informatici per attività quotidiane come giocare, studiare, apprendere, intrecciare amicizie, relazionarsi con il mondo. Nel loro agire sono talvolta lasciati completamente soli e inconsapevolmente arrivano ad isolarsi sempre più, creandosi un mondo virtuale. L’insegnante può modificare questi atteggiamenti creando spazi di apprendimento in cui gli alunni, usando le TIC, possono comunque relazionarsi con i loro pari. Alcuni colleghi İnci Aslan , Arif Bozkurt (eTwinning Turchia), Signe Bøtter-Jensen og Kirstine Brøndgaard (eTwinning Danimarca) e l’unità eTwinning Spagna hanno mostrato i loro progetti costruiti utilizzando le TIC ma per realizzare attività fuori dall’aula quali canti, balli, interviste, visite guidate. Le esperienze di questo tipo sono significative per gli studenti perché fanno emergere la creatività, fanno sviluppare l’abilità di lavorare in gruppo, aumentano l’autostima, fanno comprendere l’importanza del rispetto dei ruoli, delle idee degli altri e permettono di imparare a condividere nel suo vero significato e non con un click…….

outdoor_activities

Mi hanno offerto numerosi spunti di riflessione i workshops. Infatti divisi a piccoli gruppi abbiamo cercato di costruire un progetto sui suoni della natura….quali i contenuti? Come proporlo in classi di provenienza geografica diversa? Quali attività fuori dall’aula?Quali strumenti utilizzare? Cosa fanno gli studenti in classe? A casa? Fuori dall’aula? Come condividere i materiali prodotti? In altri workshop abbiamo invece “tarato” la disseminazione di un progetto eTwinning, quali visibilità dare? chi è l’utenza?; in altri provato nuove tools Web 2.0.

IMG_1038

Come io ho avuto la possibilità di confrontarmi al di fuori della mia “aula” e di crearmi una rete di colleghi europei, credo sia importante che io possa dare la stessa possibilità ai miei studenti, integrando l’uso delle TIC con attività fuori dalla classe dentro progetti eTwinning.

Annunci

14 MARZO:festa del π

pigreco1

Il 14 marzo, ovvero per gli anglosassoni il 3/14 è la giornata mondiale del pi greco (π). Perché questa data? Proprio per l’approssimazione al centesimo della costante matematica 3,14. Il pigreco è definito come il rapporto tra la lunghezza della circonferenza e il suo diametro. E’ un numero trascendente con infinite cifre decimali non periodiche. La prima celebrazione del “Pi Day” avvenne nel 1988 all’Exploratorium di San Francisco su iniziativa del fisico americano Larry Shaw, in seguito conosciuto come il “principe del pi greco”. In tutto il mondo da allora si festeggia con eventi, giochi e celebrazioni. Anche in Italia ci sarà festa con iniziative tra le quali:

  1. Ad Udine due settimane di iniziative dal 1 al 15 marzo in cui sono previsti giochi, tornei e gare.
  2. A Monfalcone (Gorizia) si terrà la caccia al tesoro e flash-mob a tema matematico e un concerto musical-matematico.
  3. A Treviglio (Bergamo) si festeggia al Museo Explorazione con un gelato scientifico e con i racconti di curiosità su questo numero.
  4. A Siracusa sono previste iniziative al Museo Arkimedeion e nel Tecnoparco Archimede, come i ‘Giochi Archimedei’, una caccia al tesoro a base di quesiti logico matematici.
  5.  A Catanzaro si terrà il Pi Day organizzato dal liceo “Siciliani” che coinvolgerà matematici, fisici e giovani studenti.