EDMODO-primi approcci tecnologici

In questo post voglio parlare delle mie colleghe (esatto non colleghi perché siamo un c.d.c. di tutte donne!).  Il fatto è che quotidianamente rimango piacevolmente sorpresa della loro voglia di fare e di imparare ad usare nuovi strumenti tecnologici. Qualche mese fa quando ho proposto loro di iniziare ad usare la piattaforma Edmodo mi hanno più o meno guadato come se fossi venuta da un altro pianeta. Non so i loro pensieri quando sono andate a casa quel giorno…ma anche se non espertissime, tecnologicamente parlando, hanno deciso di mettersi in gioco. Ora a distanza di mesi devo dire che le ammiro perché ci provano, si inventano, mi chiedono nuovi modi, hanno voglia di fare  e vedo che il feedback dei ragazzi nei loro confronti è molto positivo . Questo mi piace perché dimostra che gran parte degli insegnanti ci crede nel proprio lavoro, nella propria professionalità e che anche dopo tanti anni di insegnamento ha ancora voglia di innovarsi, di sperimentare. In fondo non è questo che dovremmo infatti insegnare ai nostri studenti? a provare, a sperimentare?

“Ripasso” sugli strumenti base di EDMODO:

 

Annunci

JQuiz- Hot Potatoes

 

A conclusione dello studio dell’apparato respiratorio ho proposto ai miei alunni un quiz di ripasso. Ho realizzato il test con Hot Potatoes. E’ un programma free che permette di realizzare tipi di quiz con risposte a scelta multipla o risposta breve (JQuiz), cruciverba (JCross), esercizi dove bisogna collegare (JMatch) oppure ordinare degli elementi (JMix) e domande stile “gap-fill” (JCloze).  Il software genera file html comodi da inserire per la mia classe che lavora in ambiente didattico Edmodo.

Download JQuiz “L’apparato respiratorio” cliccando sull’immagine e in seguito scarica (puoi salvare il file anche se non sei iscritto a dropbox)

hotpotatoes

per il download di HotPotatoes: http://hotpot.uvic.ca/

 

 

NOI CI SIAMO!

Snap_2014.03.01 06.23.55_005

Con la mia classe 2^A abbiamo iniziato ad usare da qualche settimana Edmodo, dopo averne concordato e condiviso le regole di comportamento. Devo dire che l’accoglienza dei ragazzi e dei genitori è stata molto positiva. Infatti in poche ore dalla distribuzione del codice tutti si erano già iscritti e avevano iniziato a inserire i loro post. Stiamo preparando un progetto di scienze così abbiamo creato il sottogruppo “Scienze 2A” in modo da non invadere la bacheca con gli avvisi di classe. I materiali da consultare e i progetti in fase di sviluppo sono così inseriti nella sezione apposta. E’ possibile aggiungere file con varie estensioni (pdf, jpeg, doc..) quindi la scelta è abbastanza ampia.  L’attesa maggiore adesso però è nell’assegnazione degli award badge, i riconoscimenti per l’impegno, l’aiuto ai compagni, la partecipazione. Nelle prossime settimane mi riservo di aggiungere ulteriori riflessioni.

esempio di finestra EDMODO

esempio di finestra EDMODO

EDMODO: LA CLASSE VIRTUALE E’ PRONTA

Snap_2014.03.01 06.23.55_005

Edmodo è una piattaforma pensata per la scuola che permette agli insegnanti di creare dei gruppi classe virtuali e di mettersi in contatto con gli studenti per condividere materiali, quali link, file, quiz, video,svolgere quiz, interagire. La grafica è simile a quella di Facebook, ma offre la possibilità di comunicare e di interagire in modo corretto e soprattutto sicuro poiché tutto è gestito e può essere filtrato dai docenti del consiglio di classe. Gli alunni possono esercitarsi svolgendo test, divertirsi rispondendo ai sondaggi, leggere dall’Edmodo planner gli appuntamenti della classe quali verifiche, incontri con esperti e tanto altro ancora. Gli studenti oggi passano molte ore al computer sui diversi social network quindi generalmente tolgono tempo allo studio oppure assumono atteggiamenti scorretti che non possono essere controllati dagli adulti che si occupano della loro educazione e crescita per cui il vantaggio più evidente è che gli studenti possono comunicare con la classe e con gli insegnanti in un ambiente “controllato” e “ sicuro” . La piattaforma virtuale inoltre si può considerare come un proseguimento della scuola poiché è come se gli studenti fossero ancora in classe. Viene dunque superato il concetto di classe come luogo fisico e statico per arrivare ad un concetto di classe più dinamico e flessibile. Tutti possono entrare nella classe virtuale? NO! L’insegnante crea il gruppo classe e le diverse cartelle relative alle discipline, il sistema genera un codice per ogni classe, che viene poi distribuito agli studenti. Gli alunni devono inserire quel codice solo al momento della registrazione successivamente verrà loro richiesto solo di inserire nome utente e password che hanno scelto. Dopo che tutta la classe sarà diventata virtuale l’insegnante blocca i nuovi accessi così nessun altro utente sconosciuto potrà accedervi. Edmodo ha creato un sistema ulteriore di sicurezza, poiché dopo quindici giorni dalla creazione del gruppo in automatico scatta la chiusura e tutte le successive iscrizioni devono essere filtrate dall’insegnante. Nel caso in cui qualche studente dia il codice ad esterni, l’insegnante può  immediatamente cancellare il codice gruppo, senza che ciò comporti l’aggiornamento del codice per gli studenti già iscritti. La cancellazione è prevista anche nel caso in cui un alunno iscritto si comporti in modo non adeguato, inserendo post e/o materiali non opportuni, offendendo i compagni. E’ presente un codice genitori affinché possano anche loro accedere alla piattaforma e controllare il lavoro degli studenti e/o comunicare con i docenti. Possono accedere al profilo del proprio figlio, visualizzare i risultati dei test, leggere i messaggi, ricevere notifiche sulle novità direttamente sulla propria casella di posta elettronica. Il docente è il moderatore degli interventi del forum e può cancellare quelli che non ritiene adatti all’ambiente didattico. Gli studenti possono comunicare direttamente solo con il docente o con tutti i compagni, i messaggi privati tra studenti infatti non sono ammissibili bella la funzione che non sono ammessi commenti o messaggi anonimi. L’insegnante ha anche la possibilità di assegnare  degli award badge cioè dei riconoscimenti come studente che partecipa di più, che fa domande, che aiuta gli altri a fare i compiti, buon modo direi per stimolare la curiosità dei ragazzi.