Museo della scienza di Londra

Sono a Londra e cosa si può fare in una metropoli così meravigliosa? A parte visitare i luoghi “classici” quali British Museum, Tate Modern, National Gallery, London Eye, Trafalgar Square, Piccadilly Circus e tanto altro ancora suggerisco una visita al Science Museum. Per arrivarci basta prendere la metro Piccadilly, Circle oppure District Line e scendere a South Kensington, pochi passi dall’uscita lo si trova su Exhibition Road SW27 2DD. L’entrata è gratuita come nella gran parte dei musei londinesi, sono a pagamento solo alcune mostre e attrazioni, quali il viaggio nell’universo con l’IMAX 3D. È aperto tutti i giorni dalle 10 alle 18, ma durante le vacanze scolastiche fino alle 19. Appena entrati non si può che rimanere colpiti dal gigantesco Energy Ring, un anello di energia appeso al soffitto, attraversato da scritte luminose che ricordano la nascita dell’Universo. Nella zona sono presenti motori a vapore di vario tipo, tra cui l’Old Bless ideato da James Watt. Entrati nell’area chiamata “Exploring Space” si osservano sonde, missili e la mitica navicella Apollo 10. Il primo piano mi accoglie con uno schermo gigante con tanto di milioni di palline ruotanti e la scritta “Who am I?” ( chi sono?)….interessante da scoprire! È la zona del museo che preferisco, poiché sono collocati alcuni PC con i quali in modo divertente e intuitivo si impara come funziona la nostra mente nella scelta delle azioni da compiere, nel funzionamento della memoria, nelle differenti scelte tra l’uomo e la donna, e a giocare con le leggi di Mendel. Al secondo piano si è immersi nell’atmosfera, alla scoperta di come funziona il clima e come sta cambiando, mentre al terzo si vola grazie al simulatore Fly Zone. Il quarto e il quinto piano sono invece dedicati alla storia della medicina. Il Science Museum è una buona opportunità per imparare qualcosa di nuovo nel campo della scienza o anche solo per divertirsi un po’ con essa.