EDMODO: LA CLASSE VIRTUALE E’ PRONTA

Snap_2014.03.01 06.23.55_005

Edmodo è una piattaforma pensata per la scuola che permette agli insegnanti di creare dei gruppi classe virtuali e di mettersi in contatto con gli studenti per condividere materiali, quali link, file, quiz, video,svolgere quiz, interagire. La grafica è simile a quella di Facebook, ma offre la possibilità di comunicare e di interagire in modo corretto e soprattutto sicuro poiché tutto è gestito e può essere filtrato dai docenti del consiglio di classe. Gli alunni possono esercitarsi svolgendo test, divertirsi rispondendo ai sondaggi, leggere dall’Edmodo planner gli appuntamenti della classe quali verifiche, incontri con esperti e tanto altro ancora. Gli studenti oggi passano molte ore al computer sui diversi social network quindi generalmente tolgono tempo allo studio oppure assumono atteggiamenti scorretti che non possono essere controllati dagli adulti che si occupano della loro educazione e crescita per cui il vantaggio più evidente è che gli studenti possono comunicare con la classe e con gli insegnanti in un ambiente “controllato” e “ sicuro” . La piattaforma virtuale inoltre si può considerare come un proseguimento della scuola poiché è come se gli studenti fossero ancora in classe. Viene dunque superato il concetto di classe come luogo fisico e statico per arrivare ad un concetto di classe più dinamico e flessibile. Tutti possono entrare nella classe virtuale? NO! L’insegnante crea il gruppo classe e le diverse cartelle relative alle discipline, il sistema genera un codice per ogni classe, che viene poi distribuito agli studenti. Gli alunni devono inserire quel codice solo al momento della registrazione successivamente verrà loro richiesto solo di inserire nome utente e password che hanno scelto. Dopo che tutta la classe sarà diventata virtuale l’insegnante blocca i nuovi accessi così nessun altro utente sconosciuto potrà accedervi. Edmodo ha creato un sistema ulteriore di sicurezza, poiché dopo quindici giorni dalla creazione del gruppo in automatico scatta la chiusura e tutte le successive iscrizioni devono essere filtrate dall’insegnante. Nel caso in cui qualche studente dia il codice ad esterni, l’insegnante può  immediatamente cancellare il codice gruppo, senza che ciò comporti l’aggiornamento del codice per gli studenti già iscritti. La cancellazione è prevista anche nel caso in cui un alunno iscritto si comporti in modo non adeguato, inserendo post e/o materiali non opportuni, offendendo i compagni. E’ presente un codice genitori affinché possano anche loro accedere alla piattaforma e controllare il lavoro degli studenti e/o comunicare con i docenti. Possono accedere al profilo del proprio figlio, visualizzare i risultati dei test, leggere i messaggi, ricevere notifiche sulle novità direttamente sulla propria casella di posta elettronica. Il docente è il moderatore degli interventi del forum e può cancellare quelli che non ritiene adatti all’ambiente didattico. Gli studenti possono comunicare direttamente solo con il docente o con tutti i compagni, i messaggi privati tra studenti infatti non sono ammissibili bella la funzione che non sono ammessi commenti o messaggi anonimi. L’insegnante ha anche la possibilità di assegnare  degli award badge cioè dei riconoscimenti come studente che partecipa di più, che fa domande, che aiuta gli altri a fare i compiti, buon modo direi per stimolare la curiosità dei ragazzi.

Annunci

12 Pensieri su &Idquo;EDMODO: LA CLASSE VIRTUALE E’ PRONTA

    • Ciao Valeria. Grazie per le domande.Ti faccio una premessa, la scelta nella mia classe seconda è caduta su Edmodo perché molto semplice per i ragazzi da usare. Dall’esperienza ho visto infatti che scrivono i post sulla bacheca come quando fanno domande in aula, si rileggono gli appunti e/o copiano i contenuti prelevandoli direttamente da un sistema logico di cartelle (ogni docente si è fatto la sua), quando assenti hanno avuto direttamente accesso ai contenuti affrontati in classe, oppure hanno scritto il post in bacheca per farsi dare i compiti. Quest’ultimo aspetto mi ha sorpreso molto e ho chiesto loro come mai hanno usato Edmodo piuttosto che un SMS. La motivazione è stata che gli “veniva più rapido” e potevano ricevere risposte da più compagni. Trovo che la scelta di un sistema rispetto ad un altro debba necessariamente tenere presente le abilità dell’utenza. Nel senso se gli alunni non sono mai stati coinvolti in progetti 2.0 è meglio iniziare con qualcosa di semplice per avvicinarli all’uso consapevole dei nuovi mezzi di apprendimento. In merito al tempo impiegato, tranne che all’inizio in cui è necessario prenderci la mano, adesso mi sono data e ho dato loro dei tempi brevi. Una volta al giorno più o meno alla stessa ora controllo i post, rispondo, carico i materiali e la stessa cosa fanno i ragazzi. Come consiglio di classe abbiamo deciso di adottare Edmodo quindi ciascun docente utilizza la piattaforma per post, aggiungere materiali, commentare ect, la “gestione” non ricade solo un componente. Questo è un aspetto importantissimo perché così come accade per le lezioni “classiche” anche per le lezioni con i nuovi mezzi l’apprendimento è efficace se gli insegnanti lavorano in team! Dimenticavo, se hai problemi è possibile scrivere all’assistenza e nel giro di ventiquattro ore ti rispondono. Nel mio caso dopo un’ora mi hanno risposto e dopo alcuni giorni mi è arrivato il questionario sulla qualità del supporto ricevuto. Se decidi di provare mi piacerebbe sapere le tue impressioni per confrontarci.

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...